5.00
(1 Valutazione)

FMO KB TRAINING FASE 1: FUNCTIONAL P-REHAB, STRENGTH e CONDITIONING

Lista dei desideri Condividi
Condividi corso
Link pagina
Condividi sui social media

Informazioni sul corso

FMO è il nuovo modo di vedere il movimento cioè per come il sistema nervoso vorrebbe che fosse eseguito. La chiave per ottenere un esecuzione funzionale e performante di ogni esercizio o gesto atletico è seguire il percorso motorio che il sistema nervoso del soggetto suggerisce e quelle modalità che, in generale, sono particolarmente gradite dal nostro “generale in comando”: il cervello. In questo corso vedremo come mettere in discussione molti schemi di esecuzione dei principali esercizi eseguiti a corpo libero o con l’aiuto del kettlebell. Vedremo come elementi del nostro SN, il cervelletto ad esempio, sono cardinali nella performance del movimento e come questi adorano schemi motori complessi e multiplanari rimettendo in gioco l’estrema rigidità con cui molta propedeutica viene spiegata ed insegnata. Alla fine del seminario vi avremo aperto un modo completamente nuovo di ragionare e possibilità per massimizzare il risultato dei vostri atleti e clienti oltre che una diminuzione di quei dolori che spesso caratterizzano la vita di uno sportivo e che sono legati ESCLUSIVAMENTE alla poca disponibilità del sistema nervoso nell’interpretare un movimento poco affine a come esso lo pianifica e progetta.

Nei livelli più alti di formazione aggiungeremo al kettlebell nuove dimensioni di movimento, inserendo anche esercizi torsionali e estraendo lo strumento dal solo piano frontale e sagittale. Non trascureremo, inoltre, di trattare drills specifici per la facilitazione a livello neurologico del gesto atletico specifico e strategie applicate di neurotiming e ritmo articolare. In sintesi un modo complementare, innovativo ed entusiasmante di vivere il kettlebell.

Lo scopo finale sarà di ottimizzare il movimento funzionale con l’ausilio del KB

Durata del corso

7h + pause: dalle ore 09.00 alle ore 17.00 oppure 10.00 alle ore 18.00 in funzione della sede scelta

Prossime date

14 settembre 2024, Roma, c/o Volt, via Salaria 163. Codice corso F0RM210924

15 settembre 2024, Firenze, c/0 4MOVE, Vle Europa 64. Codice corso F0RM220924

28 settembre 2024, Milano, c/o BodyCube Fitness, via Giuseppe Piolti de’ Bianchi 19. Codice corso F0MI080924

Modalità di iscrizione

L’iscrizione al corso può essere effettuata mezzo PayPal cliccando sui pulsanti presenti in questa pagina o tramite bonifico alle coordinate IBAN IT59D0832538080000000190166 Banco Fiorentino – Mugello Impruneta Signa – Credito Cooperativo Intestato a 4MOVE srl specificando nome, cognome e codice del corso. Si prega, successivamente all’iscrizione, se effettuata mezzo bonifico di inviare una mail a segreteria@4move.biz per comunicare l’avvenuta registrazione. Il codice del corso è indicato in questa pagina al paragrafo “prossime date”

Programma dettagliato

Cos’è FMO KB TRAINING

Cosa facciamo nel corso introduttivo di FMO KB TRAINING

A chi è rivolto il metodo FMO KB TRAINING

Introduzione alla riabilitazione e all’allenamento funzionale: the new functional rehab e prehab

La visione neuro meccanica della riabilitazione e dell’allenamento funzionale

La neuromatrice del dolore

  • relazione danno/dolore
  • rapporto tra movimento e riposo: meglio stare fermi o allenarsi?

Dolore e movimento : valutare le alterazioni del movimento e gestire la risposta al carico articolare per allenarsi pain free

Functional assessment

  • Identificare lo squilibrio
  • L’importanza delle regressioni/progressioni per creare un adattamento positivo agli infortuni, alle alterazioni del movimento ed alla prevenzione infortuni al fine di impostare la giusta programmazione.

Imparare a indentificare lo stato funzionale in cui versa il soggetto e applicare strategie

  • Rehab
  • Prehab
  • Conditioning

Come sviluppare mobilità, stabilità e capacità motorie

  • L’importanza della capacità di dissociazione articolare come fondamento della mobilità e stabilita.
  • ROM passivo vs attivo : strategie per migliorare la capacità di movimento.
  • Saper selezionare appropriati esercizi di mobilità e attivazione per limitare le compensazioni  e migliorare gli schemi motori
  • Sviluppo della forza funzionale, ridefinizione del concetto di come creare
  • I 7 principi della” ripetizione ottimale “ (mano, piede, sguardo, posizione della colonna, respirazione , relazione tra attivazione e rilassamento, focus interno/esterno)
  • Strategie neurofacilitanti: Skin Stim, Deep Pressure (rilascio o attivazione miosfasciale)

L’energia muscolare: l’importanza dello stretch reflex

Esercizio eccentrico

Il Tempo training nel focus interno e esterno

Campi di applicazione in riabilitazione infortuni, dolore, patologie

Programmazione dell’allenamento

Programma della pratica contenuta nel corso

Esercizi di Rehab, Prehab e Conditioning per ottimizzare la funzione dell’anca

  • Hip Hinge
    1. Esercizi di mobilità analitica per l’anca e per il bacino
    2. Esercizi di attivazione e stabilizzazione di piede, anca e complesso lombo-pelvico
    3. Esercizi di integrazione cinetica
    4. Esercizi di forza e conditioning per l’estensione di anca unilaterale: single leg deadlift 80/20
  • Corkscrew Deadlift: focus ottimizzare i movimenti rotazionali dell’anca
    1. Mobilità analitica in intra/extra rotazione
    2. Il ruolo del piede (meccanismo windlass)
    3. La trasmissione di forza cinetica (ritmo articolare tra intrarotazione/flessione extrarotazione estensione)
    4. Come ricondizionare le rotazioni dell’anca

Esercizi di Rehab, Prehab e Conditioning per ottimizzare la funzione della spalla

  • Ottimizzazione del movimento di spinta verticale della spalla (overhead)
    1. Mobilità analitica dell’articolazione scapolo omerale
    2. La stabilizzazione della scapola
    3. Il ritmo articolare della scapola
    4. La trasmissione di forza tra core e spalla
    5. Come ricondizionare le spinte overhead unilaterali
  • Ottimizzazione del movimento di spinta orizzontale della spalla
    1. Mobilità analitica dell’articolazione scapolo omerale
    2. La stabilizzazione dell’anca, scapola e del core
    3. La trasmissione di forza tra anca, core e spalla
    4. Come ricondizionare le spinte orizzontali unilaterali
  • Ottimizzazione del movimento di tirata orizzontale della spalla
    1. Mobilità analitica del tronco e dell’omero
    2. La stabilizzazione della scapola e del core
    3. La trasmissione di forza tra anca, tronco e spalla
    4. Come ricondizionare le tirate orizzontali unilaterali

Esercizi e programmi di lavoro per riabilitare infortuni, post- operazioni, scarsa mobilità, scarsa stabilità e deficit motorio o di forza.

Leggi tutto

Contenuto del corso

Cos’è FMO kettlebell training
Questa introduzione è di libero accesso per tutti coloro che vogliono comprendere meglio che cosa è FMO

Student Ratings & Reviews

5.0
Totale 1 Valutazione
5
1 valutazione
4
0 valutazione
3
0 valutazione
2
0 valutazione
1
0 valutazione
C
4 mesi fa
È stata veramente una bella esperienza poter iniziare a comprendere il metodo FMO! A presto

Want to receive push notifications for all major on-site activities?

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Youtube
YouTube utilizza i cookie per diversi scopi:
  1. Essenziali/Tecnici: YouTube utilizza cookie tecnici che sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Ad esempio, i cookie di autenticazione assicurano che tu possa accedere al tuo account e visualizzare i tuoi video personali.
  2. Facoltativi/Analitici: YouTube utilizza anche cookie analitici per raccogliere informazioni sull'uso del sito. Questi cookie aiutano YouTube a capire come gli utenti interagiscono con i video, quanto tempo trascorrono su determinate pagine e altre statistiche che aiutano a migliorare l'esperienza utente.
  3. Facoltativi/Pubblicità: YouTube è di proprietà di Google, e come tale, utilizza cookie per personalizzare gli annunci pubblicitari in base alle tue preferenze e comportamenti di navigazione. Questi cookie contribuiscono a mostrarti annunci più rilevanti.
Utilizziamo YouTube quale piattaforma di streaming per offrire alcuni dei nostri video istruttivi.

Vimeo
Vimeo utilizza cookies per diversi scopi:
  1. Essenziali/Tecnici: Vimeo utilizza cookie tecnici essenziali per garantire il corretto funzionamento del sito. Questi potrebbero includere cookie di autenticazione che consentono agli utenti di accedere ai propri contenuti e gestire il loro account.
  2. Facoltativi/Analitici: Vimeo potrebbe utilizzare cookie analitici per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Questi cookie aiutano a monitorare le prestazioni del sito, a comprendere come gli utenti interagiscono con i video e a migliorare l'esperienza complessiva.
  3. Facoltativi/Pubblicità: Per quanto riguarda la pubblicità, Vimeo potrebbe utilizzare cookie per personalizzare gli annunci in base alle preferenze degli utenti e per misurare l'efficacia delle campagne pubblicitarie.

Google
Google, come piattaforma estremamente ampia e diversificata, utilizza una vasta gamma di cookie per vari scopi. Ecco una panoramica generale:
  1. Essenziali/Tecnici: Google utilizza cookie tecnici essenziali per garantire il corretto funzionamento dei suoi servizi. Ad esempio, i cookie di autenticazione sono necessari per accedere al tuo account Google e per mantenere la tua sessione attiva durante la navigazione.
  2. Facoltativi/Analitici: Google raccoglie ampie quantità di dati analitici attraverso cookie per migliorare le prestazioni dei suoi servizi. Ad esempio, Google Analytics utilizza cookie per analizzare come gli utenti interagiscono con i siti web e le app, fornendo informazioni utili per ottimizzare l'esperienza utente.
  3. Facoltativi/Pubblicità: Google è noto per l'erogazione di annunci personalizzati. Utilizza cookie per tracciare le tue attività di navigazione e mostrare annunci pubblicitari mirati in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono essere utilizzati anche per misurare l'efficacia delle campagne pubblicitarie.
  4. Altro: Google gestisce anche servizi come YouTube e Google Maps, ognuno dei quali può avere specifici cookie finalizzati alla loro corretta esecuzione e all'offerta di funzionalità avanzate.

Doubleclick
DoubleClick era in origine una piattaforma di pubblicità online, ma ora fa parte di Google Ad Manager e, come per i cookies di Google, utilizza i cookie di tipo:
  1. Essenziali/Tecnici: Google Ad Manager, che incorpora la tecnologia di DoubleClick, utilizza cookie tecnici essenziali per gestire la consegna di annunci pubblicitari. Ciò include la misurazione delle visualizzazioni degli annunci, la prevenzione della frequenza degli annunci e l'assegnazione degli spazi pubblicitari.
  2. Facoltativi/Analitici: Google Ad Manager potrebbe utilizzare cookie analitici per raccogliere dati sull'efficacia delle campagne pubblicitarie. Questi dati analitici aiutano gli inserzionisti e gli editori a comprendere come il pubblico interagisce con gli annunci.
  3. Facoltativi/Pubblicità: La principale funzione di Google Ad Manager è fornire una piattaforma per la gestione e la distribuzione di annunci pubblicitari. Pertanto, utilizza cookie per personalizzare gli annunci in base ai comportamenti di navigazione degli utenti, migliorando così la rilevanza degli annunci visualizzati.

Rifiuta tutti i Servizi
Save
Accetta tutti i Servizi

SCONTO 10%
SUL PRIMO ORDINE

Sconto Esclusivo del 10% valido su tutti i corsi.

certificazioni NON incluse.

Oltre 3,000 professionisti hanno scelto i corsi della 4move academy.